OUR BLOG

09 Ott 2018

L’Autoesame della pelle

“Nel giugno del 1998, ho notato una maglietta sporca di sangue, in corrispondenza di un neo che avevo sulla schiena.”

Inizia così la mia storia con il melanoma. Non conoscevo la pericolosità di un neo. Non immaginavo che 20 anni dopo mi sarei ritrovata a combattere con delle metastasi ai polmoni. Tutto questo per un apparente semplice neo.

Non sapevo che l’auto esame della pelle è un ottimo punto di partenza. E farsi controllare parti del corpo di cui non abbiamo buona visibilità, come la schiena ad esempio, è molto importante. Non sapevo tutte queste cose. E mi sono accorta troppo tardi del mio melanoma.

Quando osserviamo la nostra pelle e quella dei nostri cari, possiamo seguire la regola ABCDE, anche se questo non sostituisce assolutamente una visita dermatologica con dermoscopio.

Ecco le caratteriste di un neo  che possono destare qualche sospetto:

 

A come Asimmetria

B come Bordi irregolari

C come Colori

D come Dimensione

E come Evoluzione progressiva

 

Per approfondire questa tematica vi lascio il link della sezione del sito di IMI -Intergruppo Melanoma Italiano-

Mira al  Melanoma, il paziente al centro dell’attenzione.

http://www.miralmelanoma.it/conoscere/il-melanoma/riconoscerlo-subito/

Mi raccomando quindi, l’autoesame della pelle è il primo passo verso una diagnosi tempestiva.

E un melanoma diagnosticato in fase precoce è più facilmente curabile.

Ecco perchè  alcuni degli obiettivi della nostra Associazione sono l’informazione, la sensibilizzazione e la prevenzione.

Marina

 

 

 

 

marina

Write a Reply or Comment